Introduzione

Prima di iniziare a parlare dell'argomento principale ho voluto fare una semplice introduzione in cui andrò spiegare il funzionamento del sito, il perchè ho realizzato il seguente sito e quali funzionalità svolge.



Come è stato realizzato questo sito?

Il sito in questione è stato realizzato in modo da essere il più semplice possibile da usare, tramite Parallax e Web Speech API(Application Programming Interface) di Google.



Che cosa è il Parallax?

Il parallax è un nuovo metodo di realizzazione di siti internet che si sta sviluppando sempre di più in questi ultimi anni. In modo specifico è un insieme di tecniche utilizzate per dare al sito un effetto di profondità con sfondi e testi che si muovono in piani differenti.



Che cosa è il Web Speech API di Google?

Web Speech API di Google è una libreria realizzata per il web che permette tramite javascript di convertire l'audio in testo. L'API di Google, per ora, è compatibile solamente con il browser Google Chrome. Tramite la Speech API è possibile svolgere molte funzioni, per esempio, come realizzato in questo sito, la possibilità di poter manipolare la pagina con l'utilizzando della voce.



Progetti futuri

Il computer è sempre stato una macchina molto potente sopratutto per quanto riguarda lo svolgimento di calcoli matematici (per esempio la risoluzione di equazioni) e in generale di compiti che richiedono una ripetizione di operazioni ben definite; In seguito è nata l'esigenza di dare al computer la possibilità di poter saltare questa barriera, introducendo nuovi metodi computazionali, permettendo così la realizzazione di sistemi intelligenti.

Il cervello umano è sicuramente una delle strutture più complesse presenti in natura. Il nostro cervello è formato da miliardi di neuroni, interconnessi tra di loro formando un'unica e grande rete, detta rete neurale. Questa struttura consente al cervello di elaborare le informazioni in modo distribuito, inoltre ha la capacità di generalizzare, ovvero di risolvere problemi mai incontrati fino ad ora basandosi su problemi simili già risolti.

Il neurone è l'unità fondamentale del nostro sistema nervoso. E' una cellula specializzata nella raccolta, l'integrazione e la conduzioni di impulsi nervosi. Il comportamento di ogni neurone è influenzato direttamento dai suoi vicini e quindi l'elaborazione delle informazioni è determinata dal comportamento complessivo della rete; Perciò non esiste un neurone che detiene tutte le informazioni ma quest'ultime sono delocalizzate nella topologia stessa della rete.

Le reti neurali artificiali sono dei sistemi di elaborazione delle informazioni che cercano di simulare il funzionamento dei sistemi nervosi biologici, in modo specifico i processi che avvengono durante l'apprendimento ed il riconoscimento.
Tramite l'utilizzo di questi sistemi si aprendono modelli matematico-statistici attraverso l'esperienza, ovvero tramite la lettura di dati sperimentali. La rete neurale artificiale non viene programmata ma addestrata, attraverso processi di apprendimento basato su dati empirici.

Principalmente esistono tre paradigmi importanti per l'apprendimento:

Come funziona l'hardware?

Partendo da un'architettura client-server, client e server comunicano comandi e contenuti attraverso una codifica binaria derivata dal protocollo tcp/ip. In questa parte spiegherò in breve il funzionamento della parte hardware:

Funzionamento fisico della pagina

Il tutto parte da una grandezza fisica ovvero, la voce che viene inviata ad un trasduttore, il microfono, che a sua volta invierà al filtro la nostra voce così da poter essere modificata in modo da estrapolare la parte essenziale cercando di eliminare il rumore termico esterno alla banda del segnale.

Filtrata la voce, nella fase successiva il convertitore A/D compionerà il segnale audio e lo digitalizzerà. In seguito il messaggio verrà codificato per formattare quest'ultimo in modo da adottarlo al canale ed al protocollo di comunicazione. Infine se il client comunica con il server per mezzo di un modem (MOdulatore/DEModulatore), in tal caso avverrà anche una modulazione che sposterà il segnale dalla banda base ad un intervallo molto più in alto in frequenza.